L'Associazione "L'Orto di Monterone" promuove, attraverso una serie di eventi e partecipazioni, una nuova consapevolezza del modo di nutrirsi e di approcciarsi al cibo e non solo:

ha lo scopo di approfondire e sviluppare l'uso dei prodotti agricoli alimentari e più in generale dei prodotti e dei servizi di uso quotidiano con l'obiettivo di conseguire maggiore consapevolezza dell'impatto ambientale e sociale che hanno le diverse metodologie di produzione.

Promuove l'agricoltura biologica e sostenibile dal punto di vista ambientale, per un'alimentazione sana, accessibile economicamente a tutti e che diffonda le specialità del Territorio.

Opera per far conoscere ed interagire i Soggetti di un'economia primaria di base per poterla rivalutare e sviluppare.

Valorizza le pratiche esenti dal ricorso all'uso di prodotti chimici di sintesi.

Approfondisce e sviluppa l’utilizzo delle energie rinnovabili; sperimenta un rapporto equilibrato tra l’attività umana e la natura; tutela e valorizza la risorsa acqua, l’ambiente e la natura; promuove e favorisce il risparmio idrico; la tutela degli animali ed il patrimonio arboreo e vegetale; promuove la mobilità ciclistica; tutela il patrimonio artistico, culturale e storico; promuove scelte di consumo consapevoli e razionali. Tutto ciò al fine di superare i fattori di insicurezza, di ingiustizia e di autoritarismo, con particolare riguardo alla miseria e alle minacce ai diritti umani e politici; promuovendo la cooperazione per uno sviluppo sostenibile ed organizzando attività di volontariato.


EVENTI

CINEMA

COLLABORAZIONI


Restauro dellla statua lignea  Gesù Cristo senza corona

Intervento di restauro:
pulitura

il colore della statua era annerito da strati di sporco accumulati nel tempo. Per la pulitura ho usato alcool e acido citrico.
In alcune parti sono intervenuta con essenza di trementina utilizzata sia per la pulitura sia per fermare l'azione corrosiva dei solventi.
A pulitura ultimata la statua presentava numerose cadute di colore soprattutto nella parte del busto.
Ho notato nella statua anche piccole presenze di insetti xilofagi, ed ho eseguito una disinfestazione con liquido antitarlo ecologico.

E' stato poi effettuato un consolidamento iniettando all'interno dei fori dei tarli e delle fessure paraloid diluito 1 a 5. Ho inoltre effettuato l'incollaggio dei frammenti e il consolidamento dello stucco sollevato e fragile con paraloid.

Alla statua mancavano le dita di entrambe le mani, una parte dei capelli, i talloni e le dita dei piedi. la parte delle spalle e la veste erano spaccate. Dopo la pulitura ho notato che sotto la veste bianca c'era una veste dorata.
Sono state ricostruite tutte le parti mancanti con resina simile al legno, le stuccature sono state fatte con gesso di Bologna e le parti mancanti ridipinte con la tempera mentre la veste e stata dorata ex novo.


Email

ortodimonterone@hotmail.com